Ultimi Articoli

facebook
Image Alt

La Floriterapia

Fiori di Bach e gli altri repertori

f

La Floriterapia è un dono. Un dono di un’anima molto evoluta, quella del medico inglese Edward Bach.

La floriterapia è una medicina frequenziale, ovvero che agisce non tramite un principio attivo come la medicina allopatica bensì attraverso un’informazione (paragonabile in questo all’omeopatia) sotto forma di frequenza. Ogni rimedio ha una propria frequenza e vibrazione: porta un messaggio ad un corpo tramite il concetto di risonanza. In parole semplici la Floriterapia permette un riequilibrio energetico ed emozionale. Il Dott. Bach ebbe l'intuizione di considerare la malattia come il risultato dello squilibrio tra corpo, anima e mente. Secondo il suo pensiero la malattia, da lui definita “benettia”, ha sempre uno scopo: mostrarci un disequilibrio affinché noi possiamo riallinearci. Attraverso la floriterapia non si cura un sintomo ma si riequilibra la situazione di disordine che ha permesso l’instaurarsi della patologia fisica.

Una volta ristabilito l’equilibrio allora ecco che probabilmente anche il sintomo cesserà di esistere.

La floriterapia porta consapevolezza. Ci permette di non essere schiavi di emozioni o forme pensiero ma di essere in prima persona attori e registi della nostra esistenza.

Il nostro corpo è come una barca

Spesso in un primo colloquio porto questo esempio dello stesso dott. Bach, per dare un’idea più chiara dell’azione dei rimedi floreali. Ognuno di noi ha un corpo fisico che potremmo paragonare ad una barca. Ai remi di questa barca troviamo da un lato le emozioni e dall’altro le forme pensiero, le idee… Al timone ci deve essere il nostro Io, il Sé Supremo, la nostra Anima, chiamiamolo come preferiamo. Se in un certo momento della nostra vita, un’emozione o una forma pensiero lascia la sua posizione e prende il timone, la barca va come nei boschi. Noi non siamo né ciò che proviamo a livello emotivo né ciò in cui crediamo. Ogni attore deve stare al suo posto e fare ciò che gli compete. Le essenze floreali permettono alla nostra Anima di riprendere il timone e poter condurre la nostra barca sulla retta via. Detto tutto ciò: chi di noi non è spesso preda delle emozioni? Chi di noi in alcune situazioni quotidiane non si sente smarrito o in preda a indecisioni, paure, rabbia, delusione? Se siamo in equilibrio e sul nostro corretto percorso di incarnazione non esiste depressione, frustrazione, insoddisfazione. Ognuno di noi deve poter brillare e donare al mondo la luce che porta dentro di sé. Per questo motivo l’approccio floriterapico è indicato a chiunque voglia sviluppare il proprio lato migliore.

A chi è adatta la Floriterapia?

È adatta ai bambini, anche molto piccoli per superare piccoli problemi come l’enuresi notturna o lo scombussolamento dell’inserimento all’asilo o causato dall’arrivo di un fratellino. È indicato per le donne in stato di gravidanza e nel post-partum, per sostenerle in questo meraviglioso quanto grandioso e impegnativo cambiamento di vita. Per chi sta vivendo gravi momenti di difficoltà come lutti, separazioni, malattie o difficoltà lavorative. Per coloro che già stanno effettuando un percorso di consapevolezza come quello psicoterapico e desiderano un ulteriore sostegno. In caso di disturbi alimentari, psicologici (attacchi di panico, stati d'ansia o depressivi), relazionali.

La floriterapia di Bach è utilizzata in supporto di moltissime patologie in quanto è un metodo economico, privo di effetti collaterali negativi e che non interferisce con nessun’altra forma di terapia (anche farmacologica, come ad esempio la chemioterapia).

La Floriterapia è sicura?

È un metodo sicuro che non presenta nessuna restrizione nel suo utilizzo, né per neonati né per donne in gravidanza, cardiopatici, oncologici o in cura con psicofarmaci o in casi di utilizzo di sostanze stupefacenti. Si può utilizzare in situazioni acute o momentanee (es. sfogo dermatologico, emicrania, entrata in menopausa, cambiamento di vita come un trasloco o un licenziamento) piuttosto che croniche (problemi intestinali, allergie…) e che durano da più tempo. In questo secondo caso sarà necessario un tempo leggermente più lungo, spesso si deve andare a ricercare e riequilibrare la causa più profonda, magari lavorando sulle cicatrici psicologiche causate da traumi anche antichi. La floriterapia nasce con l’idea del dott. Bach di Semplicity. Vuole essere una tecnica semplice, adatta a chiunque ma questo concetto non si deve assolutamente banalizzare, atteggiamento che sempre più spesso riscontro leggendo giornali e riviste dedicate al grande pubblico.

Questa banalizzazione distrugge il significato profondo di questo approccio e fa sì che spesso ci si accosti a questa metodologia nel modo scorretto così da non poter vedere alcun risultato. La floriterapia non agisce grazie ad un effetto placebo, questo lo dimostra la sua azione sui neonati o sugli animali o le piante, provare per credere!

I repertori floriterapici che utilizzo

Oltre al repertorio dei Fiori di Bach, utilizzo anche

Floriterapia Californiana

La Floriterapia Californiana nasce tra gli anni ’70 e ’80 ad opera dei due ricercatori: Patricia Kaminski e Richard Katz. Il repertorio conta 103 essenze floreali, tutte originarie di una zona specifica della California al confine con la valle di S. Bernardino, un lluogo ancora incontaminato. Essendo un repertorio decisamente ampio e “moderno”, permette di trattare tematiche molto specifiche ed attuali.

Floriterapia Australiana

La Floriterapia dell’Australia nasce grazie al grande lavoro di ricerca del Dott. Ian White. Il repertorio è costituito da 69 essenze floreali della zona del Bush australiano. Sono fiori antichi, conosciuti e utilizzati per secoli dagli aborigeni. Queste essenze sono caratterizzate da una frequenza vibrazionale particolarmente elevata il cui effetto viene percepito molto bene a livello fisico.

Floriterapia dell'Alaska

Con il repertorio Alaskano si entra in un ambito iperspecialistico della floriterapia. La ricerca delle prime essenze è iniziata nel 1984 grazie a Steve Johnson. E’ il primo repertorio tripartito, ovvero costituito da 72 essenze floreali, 48 elisir di gemme e 12 essenze ambientali. E’ un repertorio con qualità vibrazionali elevatissime ed eccezionali che derivano da piante e gemme che non hanno avuto contatto umano per secoli. E’ un repertorio estremamente attuale e decisamente efficace.

Vuoi fissare un appuntamento?

Per fissare un appuntamento o anche solo ricevere maggiori informazioni compila il seguente form e verrai ricontattato in breve tempo.

Accetto la Privacy Policy
Privacy Policy

Vuoi prenotare una consulenza Floriterapica online?